• SSL XL-Desk, la console moderna con uno sguardo al passato

     

    SSL XL DESK

     

    Solid State Logic, meglio conosciuta come SSL, è il marchio di riferimento per gli studi di registrazione professionali di tutto il mondo. Attraverso le console della casa di Oxford sono stati mixati buona parte dei dischi che conosciamo, basti pensare che vengono usate dai maggiori mixing engineer di tutto il mondo, da Chris Lord-Alge a Bob Clearmountain, da Andy Wallace a Michael Brauer.

    Kalimba Studio è l’unico studio di Padova e uno dei pochi in Veneto ad avere una console SSL all’interno della propria regia, e nell’articolo di oggi vi parleremo di quello che è il vero e proprio cuore del nostro studio: SSL XL-Desk.

    SSL XL-Desk è una rivisitazione in chiave moderna della classica console analogica da studio.
    Pur non essendo dotata di fader motorizzati e non avendo alcun tipo di controllo sulla DAW, è comunque pensata per studi di registrazione moderni.

    Tra le varie caratteristiche offerte da questo banco, in primo luogo spiccano l’alto numero di ingressi, soprattutto comparato allo spazio ridotto che occupa (meno di 1 metro di larghezza): 16 input mono con doppio ingresso (di cui 8 con preamp VHD SSL), 4 input stereo e 12 return che portano la console ad un totale di ben 52 ingressi SuperAnalogue!

    Inoltre, è uno dei pochi banchi pensato per ospitare l’ormai sempre più presente formato 500 series, o Lunchbox: oltre al leggendario SSL Bus Compressor, sono presenti ben altri 16 slot, in cui noi abbiamo inserito diversi EQ e Comp Neve, API e Chandler, accessibili sia dai singoli canali sia dai 4 bus stereo A, B, C e D.

    A proposito, i 4 bus stereo durante la fase di mix consentono, nella miglior tradizione SSL, di “dividere” il materiale audio a seconda delle nostre esigenze e trattarlo separatamente. Ad esempio, sul Bus B di solito confluiscono drums e basso, sul Bus C le voci, sul Bus D spesso le chitarre o i pad o comunque gli altri strumenti predominanti, mentre sul Bus A tutto il resto. Questo ci consente di utilizzare un compressore, un eq o altro outboard diverso per ogni sezione, in modo da scolpire il suono in maniera più precisa rispetto a quanto riusciremmo a fare intervenendo solo sul Master Buss.

    Dopo i primi mesi di utilizzo, possiamo dire che utilizzare SSL XL-Desk ha cambiato moltissimo il workflow di Kalimba Studio: durante la registrazione è tutto molto più immediato, mentre durante il mix non si avverte troppo l’assenza di controlli DAW, in quanto il fatto di avere un Direct Output per ogni canale ci consente, a fine mix, di riacquisire sia i 4 bus stereo sia i singoli canali sia i ritorni degli effetti (Reverb e Delay), così da non dover fare un recall dell’intera console per eventuali modifiche future al nostro mixaggio.

    SSL XL-Desk è una console di ultima generazione ma con uno sguardo al passato, che conferirà ai vostri mix “in-the-box” un suono 3D difficilmente descrivibile a parole.

    Non vi resta che venire a sentirla in azione presso Kalimba Studio…